• Italiano (IT)
    • English (UK)

Il 12 aprile 2018 l'ICE-Agenzia organizzerà a Milano – Palazzo delle Stelline, Sala Pirelli - il Seminario "Grecia: nuove opportunità di investimento e di collaborazione economica", con inizio dei lavori alle ore 11:00 (registrazione a partire dalle ore 10:30). L’obiettivo del seminario è quello di presentare le nuove possibilità di business che la Grecia può offrire alle aziende italiane alla luce dei significativi segnali di un’inversione di tendenza dell'economia, dopo gli anni di recessione seguiti alla grave crisi del 2009.

Dubai si unisce ad oltre 100 città nel mondo per celebrare il design italiano nell'ambito dell’iniziativa ‘Italian Design Day’.

L’Industria Ceramica ItalianaCersaie (Salone Internazionale della ceramica per l’architettura e dell'arredobagno - Bologna, 24-28 settembre 2018) sono lieti di presentare la settima edizione di La Ceramica e il Progetto, il concorso di architettura che premia le migliori realizzazioni architettoniche con piastrelle di ceramica italiane.

Si è svolta ieri presso il Dubai Design District l’iniziativa “Italian Design Day” dedicata alle eccellenze del design italiano. L’evento, realizzato dall'Agenzia ICE in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia di Abu Dhabi ed il Consolato Generale d’Italia a Dubai, ha visto la partecipazione degli architetti Simone Ciarmoli e Fabio Novembre che si sono alternati in un talk show dedicato ai caratteri distintivi del design italiano ed al ruolo svolto nel promuovere l’innovazione di prodotto e la competitività delle imprese.

Nell'ambito del Progetto Contract Italiano, l'ICE-Agenzia organizza la partecipazione collettiva alla 49ima edizione della Fiera NeoCon in programma a Chicago dal 12 al 14 giugno 2017. La Fiera NeoCon si svolge presso il Merchandise Mart di Chicago dal 1969 ed è considerata la più importante fiera di design del Nord America. I settori target sono Workplace, Healthcare, Hospitality, Retail, Education, Public Spaces, Government.

L'ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle aziende italiane organizza la partecipazione collettiva alla fiera Project Lebanon in programma a Beirut dal 31 maggio al 3 giugno 2016.

L'ICE-Agenzia organizza la partecipazione collettiva di aziende italiane del settore edilizia alla fiera Saudi Build 2016, che si terrà dal 17 al 20 ottobre 2016 a Riyadh, Arabia Saudita. La collettiva è aperta alle aziende italiane produttrici di materiali da costruzione, finiture per l'edilizia, rivestimenti, serramenti o soluzioni per l'edilizia.

Il 29 Marzo 2016 si terrà a Monaco di Baviera, nella prestigiosa Gaszählerwerkstatt, un convegno ad alto livello per architetti, progettisti e stampa settoriale, dedicato al design Made in Italy e organizzato dal Ministero Italiano per lo Sviluppo Economico e ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con Federlegno Arredo, la Triennale, il Salone del Mobile e la Federazione Italiana Giuoco Calcio.

L'ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle imprese italiane organizza la seconda partecipazione collettiva italiana alla principale fiera angolana, la FILDA 2016 che si tiene a Luanda, Angola dal 19 al 24 luglio 2016.

Il 15 e 17 Marzo 2016 si terranno a Berlino e successivamente a Colonia due workshop esclusivi per architetti e progettisti dedicato al tema Ceramics of Italy. Entrambi gli appuntamenti vedranno gli interventi di archistar internazionali come Stefano Boeri (Stefano Boeri Architetti) e Chris Middleton (Kinzo) ed i progettisti avranno l’opportunità di apprezzare in prima persona la varietà e l'unicità del prodotto ceramico italiano.

L'ICE – Agenzia per la promozione all'estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, ha pubblicato i bandi della seconda edizione "Master TEM Academy" dedicati all'Export Management, a partecipazione gratuita, che si pongono come obiettivo la formazione di 120 esperti nei processi di internazionalizzazione.

Inaugura oggi a Singapore la seconda edizione della collettiva Ceramics of Italy in occasione della fiera Maison & Objet Asia 2016 che si tiene dall'8 all'11 marzo nella prestigiosa cornice del Marina Bay Sands Expo and Convention Center.

Dal 20 al 22 aprile pp.vv. si svolgerà a Novosibirsk una Missione istituzionale ed imprenditoriale del Sistema Italia, guidata dall'Ambasciatore d’Italia a Mosca Cesare Maria Ragaglini, che avrà come focus i seguenti settori: 

  • Chimico-Farmaceutico;
  • Biotecnologie;
  • Apparecchiature e attrezzature medicali;
  • Tecnologie informatiche (IT e ICT);
  • Tecnologie per la trasformazione alimentare;
  • Sistema casa - Arredo. 

Secondo i dati raccolti regolarmente dalla Federazione professionale delle porte e finestre multi-materiale UFME presso i principali fabbricanti, punti vendita e imprese artigianali di fabbricazione e posa, in Francia sono state prodotte 9,071 milioni di finestre nel 2014, che rappresenta il volume più basso registrato dal 2004.

L’edificio della Scuola Internazionale UWC Dilijan College in Armenia ha recentemente ottenuto la certificazione BREEAM, uno dei più diffusi protocolli di valutazione ambientale al mondo.

Le autorità di Mosca pianificano di costruire entro la fine del 2017 ben 35 nuove fermate della metropolitana, 5 depositi ed un totale di circa 60 km di nuovi tracciati.

Quarantadue aziende italiane del settore costruzioni, infrastrutture e progettazione parteciperanno a “Italy & Hungary: Building together”: la manifestazione - organizzata dall’Ambasciata d’Italia e dall’ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane in collaborazione con l’ANCE (Associazione Nazionale Costruttori Edili) - si terrà giovedì 26 e venerdì 27 marzo presso l’Hotel Corinthia di Budapest.

Arflex Japan, l’azienda che distribuisce in Giappone Molteni & Co., uno tra i più importanti marchi italiani di arredamento, ha inaugurato il 14 marzo a Tokyo, nel quartiere di Minami-Aoyama, il primo flagship-store al mondo di nuova concezione per questo brand. Il negozio di Minami Aoyama è basato sul concetto di fusione tra la cultura del Paese in cui viene inaugurato il negozio e Molteni stesso.

L'ICE-Agenzia organizzerà, dopo il successo riscontrato nella prima edizione, la seconda partecipazione ufficiale al forum Arc-LatinAmerica 2015, in programma dal 25 al 28 giugno a Punta Cana, Santo Domingo.

L'ICE-Agenzia per la promozione all'estero e l'internazionalizzazione delle aziende italiane organizza la partecipazione collettiva alla fiera Project Lebanon in programma a Beirut il 2-5 giugno 2015.

Ha aperto ieri i battenti, presso il Dubai International Marine Club, Mina Seyahi, la 23ma edizione della mostra Dubai International Boat Show - DIBS, in programma dal 3 al 7 marzo 2015.

Il Vice Presidente della Banca Europea degli Investimenti, Philippe De Fontaine, e il Ministro marocchino delle Infrastrutture, dei Trasporti e della Logistica, Aziz Rebbah, hanno recentemente firmato un accordo di prestito per un importo di 1,7 miliardi di dirham (pari a 147 milioni di euro), destinati al potenziamento della rete viaria in Marocco. Tale prestito si aggiunge agli oltre 1,4 miliardi di euro di finanziamento che la BEI ha già concesso al Marocco negli ultimi tre anni. Il Vice Presidente BEI ha dichiarato che, attraverso la partecipazione allo sviluppo delle infrastrutture stradali, la banca contribuisce al sostegno dello sviluppo e dell'occupazione in Marocco, favorendo il turismo e migliorando la qualità di vita delle popolazioni. La gestione del nuovo finanziamento verrà affidata alla CFR (Caisse por le Financement Routier), che procederà allla pubblicizzazione e attuazione di numerosi progetti di manutenzione e costruzione viaria, che includeranno l'adeguamento e la messa in sicurezza di 1.650 chilometri di strade ed autostrade marocchine.
(ICE CASABLANCA)

10 – 13 aprile 2014, presso l’albergo “Aquarium” di Mosca si svolgera la mostra Hi-Fi & High End Show.E’ una mostra esclusiva e leader per le apparecchiature audio-video, sulla quale sono presentati i sistemi acustici Hi-Fi e High End, giradischi, amplificatori, videoproiettori e home theater di livello “elite”. Presso questa mostra si aprira’ la nuova esposizione “Smart Install” che presentera’ i sistemi multimediali e i progetti di installazione chiavi in mano di home theater.

(ICE MOSCA)

Il Park Hotel, con 220 metri di altezza previsti, diventerà l'edificio più alto Beirut. L’edificio sarà infatti 25 metri più alto del Sama Beirut, che attualmente detiene il record.
Il progetto, stimato a 132 milioni dollari, ha già avviato i lavori ad Ashrafieh, quartiere centrale di Beirut, e dovrebbe essere completato entro due anni. Il progetto è finanziato da un investitore locale, Nemr Diab, attivo nel settore immobiliare. Il progetto è dello studio di architettura Dagher, Hanna & Partners, affidato per la parte strutturale allo studio di ingegneria Rodolphe Mattar.
Park Hill è una torre grattacielo articolata in: un albergo a quattro stelle, con 120 camere e appartamenti residenziali privati​​. La gestione non è ancora stata ancora assegnata. La torre avrà otto piani sotterranei, un piano terra e 50 piani in superficie, per un totale è di 35.000 metri quadrati.
Park Hill creerà 202 posti di lavoro.

El- Hajjar Enterprises Company ( HEC ) ha lanciato questo mese Greenville , un progetto per lo sviluppo di comunità residenziale a Nabay, nel Metn a Nord di Beirut.
Il progetto originale è stato ampliato, secondo Karim Hajjar Presidente della HEC. Comprenderà a 170 unità abitative suddivise in 20 blocchi e si estenderà su oltre 20.000 metri quadrati di terreno. L’investimento complessivo è stato aumentato in conseguenza e ha raggiunto i 55 milioni di dollari.
Il progetto mira a creare una comunità eco- friendly: le strade saranno illuminate con l'energia solare e tutte le unità abitative saranno predisposte con gli impianti solari.
Sono previsti servizi quali un parco giochi, aree di sosta anche per i visitatori, una farmacia , un minimarket, una palestra. Verrà anche predisposto un servizio di sicurezza interno.
Sono anche state predisposte forme di pagamento agevolato per gli acquirenti. E’ sufficiente un pagamento del 10% di acconto e sono previsti finanziamenti ultratrentennali, ad un tasso fisso del 2,5 %.
HEC Contracting gestirà lo sviluppo del progetto .

The Ruler of Dubai has approved the Dh29 million Hatta Heritage Inn and Market project, with work due to begin in the next few day. The project is located on the main road between Hatta and Oman, in an area of 92,500 square feet with spectacular views of the Hajjar mountains. Expected to be operational in the second half of 2015, the new complex will have 46 stores and three restaurants, a market selling a range of traditional crafts, a multi-purpose exhibition hall and 32-room hotel, with half of the hotel’s rooms overlooking the area’s wadis. The project is part of plans to create a heritage landmark and tourist attraction in the enclave of Hatta, which has a reputation as one of the emirate’s most idyllic beauty spots. Located 115 km from Dubai city, Hatta is popular with tourists who come to visit the area’s hilltop forts, mountains, waterfalls and natural pools.

Il mercato dei materiali da costruzione ha raggiunto l’anno scorso un giro di affari di circa 44 mil. di Euro, registrando una crescita del 15% rispetto al 2012.
Come stimato dall’imprenditore italiano Luigi Caverni, il proprietario del gruppo Menatwork, per il 2014, e’ prevista un ulteriore crescita grazie alla riorganizzazione delle societa’ componenti del gruppo e lo sviluppo di nuovi segmenti di attivita’ come l’agricoltura e l’efficienza energetica.
Presente da 20 anni sul mercato romeno, Menatwork ha realizzato investimenti per circa 35 mil. di Euro nella produzione di attrezzature industriali e linee tecnologiche nonche’ nell’aumento della superficie di deposito e del parco auto.
Il gruppo detiene una piattaforma industriale a Popesti Leordeni, nella provincia di Bucarest, estesa su una superficie di 90.000 m² dove sono presenti sia le unita’ di produzione che la sede amministrativa. Il personale assunto in loco e’ di oltre 300 dipendenti.

Il fatturato del settore bagno in Germania è cresciuto nel 2013 per il quarto anno consecutivo. Secondo i dati attuali, l'aumento è stato dell'1,9% rispetto all'anno procedente, con un valore totale di 21,4 miliardi di euro. L'impulso del settore viene sia dal mercato interno con un +1,7%, che dal commercio estero con un +2,8%.
Le previsioni indicano per il 2014 un ulteriore aumento moderato fino a 21,8 miliardi di euro di fatturato. L'aumento si prevede sopratutto sul mercato nazionale, che, secondo le stime, arriverà a un importo di 18,1 miliardi di euro, rispetto ai 17.8 miliardi di euro del 2013.
Per quanto riguarda i mercati esteri, la previsione di aumento è di 3,7 miliardi di euro rispetto ai 3,6 dell'anno scorso.
Le importazioni del settore arredo bagno in Germania sono diminuite in generale del 2,93% nel 2013. Le importazioni dall'Italia hanno sofferto un forte calo sulle diverse partite del settore per lo stesso anno. In generale la diminuzione delle nostre esportazioni é stata del 15,56%, e in particolare vasche da bagno, docce e lavabi sono diminuiti di un 31,77%, mentre per i sedili e i coperchi di tazze per gabinetti il calo è stato del 14,19%. Per questo ultimo prodotto, l'Italia occupa il 4 posto del ranking dei fornitori della Germania. I principali concorrenti dell'Italia sono la Cina, l'Austria e la Svizzera.
Le esportazioni hanno sofferto nel 2013 una piccola diminuzione dell'1,34% rispetto al 2012. Anche le esportazioni tedesche verso l'Italia sono diminuite nello stesso anno del 6,40%, ma la Germania continua comunque a occupare il secondo posto nel ranking dei nostri fornitori.

Posadas annuncia un maxi piano d'espansione delle rete alberghiera. Il top management del gruppo messicano focalizzera' l'attenzione sulle aree del paese latinoamericano con una chiara vocazione al settore oil and gas. Sono state identificate una quarantina di cittá dove potranno essere localizzate i nuovi alberghi. Posadas si accinge ad aprire 16 strutture nel 2014 e 20 alberghi nel 2015 con i marchi Fiesta Inn ed One. Il programma prevede investimenti complessivi per 420 milioni di dollari.

Dal 25 al 30 marzo si svolge a Skopje la quarantesima edizione della Fiera internazionale del mobile. Esporranno 180 aziende in sei padiglioni principali e tre ausiliari e saranno rappresentati 430 brand. Oltre alle aziende macedoni saranno presenti anche aziende dall’Italia, Slovenia, Croazia, Serbia e Turchia. Il numero di espositori locali è del 20% più alto rispetto all’edizione precedente.
(ICE SKOPJE)

Il Re del Marocco, Mohammed VI, ha annunciato lunedi' scorso il lancio del progetto della città dello sport a Tangeri, la cui attuazione è prevista entro i prossimi due anni. Il progetto, il cui costo complessivo è stimato in 600 milioni di dirham (pari a 53 milioni di euro), sarà il frutto di una partnership pubblico - privata, che vede coinvolti i Ministeri dell'Interno, della Gioventu' e dello Sport, dell'Economia, dell'Istruzione, la Cassa Depositi e il Comune di Tangeri, oltre ad investitori privati. La struttura comprenderà un complesso dedicato al tennis con campo centrale, gradinate per 3.500 spettatori, sale conferenze, spogliatoi ed infermeria, oltre a 17 altri campi di allenamento ed un club. Sarà costruita anche una piscina olimpionica (50 x 25 metri), con gradinate per 2.000 spettatori, sala stampa, palestre e spogliatoi. Il campo da calcio sarà in erba sintetica ed avrà gradinate per 4.000 appassionati, oltre alle strutture necessarie per gli atleti e gli arbitri. La città dello sport di Tangeri, che sarà costruita secondo i più elevati standard internazionali, si completerà con campi da pallacanestro e pallavolo, un albergo, una clinica dedicata alla medicina dello sport ed un centro commerciale. La finalità principale di tale struttura sarà favorire la crescita sana della gioventu' marocchina, incoraggiando anche la formazione di nuovi talenti in ambito sportivo.

Il cantiere navale croato Brodosplit ha firmato un accordo con la Fincantieri per la costruzione di quattro sezioni di prua per una nave da crociera lunga 321 mt. Il progetto necessita di 2.000 tonnellate di acciaio. L'inizio dei lavori e' previsto nel mese di maggio di quest'anno e la consegna per novembre 2014.

(ICE ZAGABRIA)

La crisi politica che oppone la Russia all’Ukraina potrebbe avere delle conseguenze negative sui progetti russi in Francia e per i costruttori, industriali e architetti del settore dell’edilizia. In effetti, le eventuali sanzioni economiche e finanziarie nei
confronti di imprese e investitori russi, potrebbero mettere in pericolo alcuni progetti in corso pilotati da importanti gruppi dell’edilizia francese come Vinci e Wilmotte. Vinci ha attualmente in corso un importante appalto per la costruzione di una parte dell’autostrada a pagamento Mosca - San Pietroburgo e ha appena vinto la gara d'appalto per lo stadio del Dynamo di Mosca. Il gruppo Wilmotte, che ha numerosi cantieri in corso in Russia, partecipa, tra l'altro, al progetto Grande Mosca di sviluppo della capitale. Tra i progetti potenzialmente a rischio sul territorio francese, da segnalre la costruzione del grattacielo Tour Hermitage Plaza a Courbevoie, nella periferia parigina, sviluppato da un promotore russo, per un valore di 2,4 miliardi di euro.

La crisi politica che oppone la Russia all’Ukraina potrebbe avere conseguenze negative sui progetti russi in Francia e per i costruttori, industriali e architetti del settore dell’edilizia. In effetti, le eventuali sanzioni economiche e finanziarie nei
confronti di imprese e investitori russi, potrebbero mettere in pericolo alcuni progetti in corso guidati da importanti gruppi dell’edilizia francese come Vinci e Wilmotte. Vinci ha attualmente in corso un importante appalto per la costruzione di una parte dell’autostrada a pagamento Mosca - San Pietroburgo e ha appena vinto la gara d'appalto per lo stadio del Dynamo di Mosca. Il gruppo Wilmotte, che ha numerosi cantieri in corso in Russia, partecipa, tra l'altro, al progetto Grande Mosca di sviluppo della capitale. Tra i progetti potenzialmente a rischio sul territorio francese, da segnalare la costruzione del grattacielo Tour Hermitage Plaza a Courbevoie, nella periferia parigina, sviluppato da un promotore russo, per un valore di 2,4 miliardi di euro.

(ICE PARIGI)

L´associazione tedesca commercianti AVE (Außenhandelsvereinigung des Deutschen Einzelhandels e.V.) ha criticato la decisione del Parlamento Europeo di bocciare la riforma della normativa europea anti-dumping, sottolineando la poca trasparenza e l´arbitrarietà delle attuali misure in vigore. Sebbene sia legittimo tutelare le imprese tedesche di fronte a comportamenti anti concorrenziali, tale obbiettivo non sarebbe comunque raggiunto secondo l´AVE, in particolare nel settore beni di consumo, poiché le aziende tedesche stesse non riescono a coprire la domanda interna.
Diverso invece il parere dell´associazione dei produttori tedeschi di mobili che ha più volte denunciato i comportamenti lesivi della concorrenza da parte degli importatori di mobili in Germania.
Nel 2013 l´industria tedesca di mobili ha mostrato un calo della produzione del 3%. Le importazioni di mobili sul mercato tedesco, in particolare di mobili per la cucina e per i locali commerciali hanno totalizzato nel 2013 un volume di 14,2 miliardi di euro. L`Italia si aggiudica il quarto posto come fornitore di mobili in Germania con un volume di esportazioni nel 2013 di 1,1 miliardi di euro.

Il gruppo Planeación, Mantenimiento y Proyectos (PMP) ha annunciato la creazione di un’allenza con l’impresa indiana Preet Machines Limited per la costruzione di impianti siderurgici di piccole dimensioni. Le due imprese scommettono sull’espansione degli impianti micro-steel, in Messico ed in America Latina, per la produzione d’acciaio per l'edilizia utilizzando i rottami. L’accordo di collaborazione prevede la costruzione di micro stabilimenti siderurgici negli stati di Baja California, Sonora, Guerrero, Chiapas, Tabasco, Chihuahua e di ulteriori 10 impianti in America Latina.
(ICE CITTÀ DEL MESSICO)

Oxxo scommette sull'espansione delle rete distributiva. Il gruppo messicano, leader nel segmento convenience, intende aprire 800 punti vendita nei prossimi nove anni. OXXO e’ passato da 6.300 a 11.700 punti vendita in sette anni ed intende proseguire con il piano d’espansione prima della prevedibile saturazione del mercato. Il segmento distributivo dei negozi di vicinato registra una forte espansione grazie anche alle imprese 7 Eleven (1600 punti vendita) e Círculo K (1028).

(ICE CITTÀ DEL MESSICO)

Il Master plan del progetto di sviluppo “Belgrado sull’acqua” e della documentazione di progetto saranno resi noti in un mese, ha detto il coordinatore del progetto Aleksandar Karlovcan. Il progetto dara’ un notevole impulso al settore delle costruzioni, ha detto Karlovcan, notando che le aziende locali possono direttamente essere incaricate per i lavori previsti. Circa il 2,5% dello spazio che sara’ costruito come parte del progetto sara’ destinato a strutture culturali (p.e. teatro dell’opera ecc.). Il progetto sara’ finanziato con 3 miliardi di dollari garantiti dalla Eagle Hills degli Emirati Arabi Uniti. E’ prevista la costruzione di circa 1,8 milioni di metri quadrati di spazi residenziali, culturali, e di business. La costruzione dovrebbe essere completata entro il 2019.

Una società russa interessata ad acquistare la quota statale nel più grande produttore di mobili serbo – la Simpo
Un’azienda russa è interessata a comprare la partecipazione dello Stato nella più grande azienda serba per la produzione dei mobili. Ai primi di marzo, Aleksandar Vucic, ex primo vice primo ministro, che dovrebbe occupare la posizione di prossimo primo ministro nel futuro governo, ha detto che i colloqui su un partenariato strategico tra la Simpo e la societa’ russa di trasporto e logistica Delo -Group sono in fase finale. Con la Delo -Group e’ stato concordato che non sara’ ridotto il numero di lavoratori occupati nella Simpo. In cambio, il governo dovra’ cancellere i debiti della Simpo allo stato e fornira' gli incentivi speciali per la Delo -Group, che manterra’ la produzione della Simpo con i necessari investimenti.

(ICE BELGRADO)

Il dibattito sulle intercettazioni telefoniche, che sta dominando l’agenda politica in Turchia, ha spinto i produtori locali di smarphone a concentrarsi sullo sviluppo di sistemi in grado di minimizzare le intercettazioni. Turan Erdoğan, CEO del gigante tecnologico turco Vestel, riferisce di aver iniziato gli studi su un modello di smartphone con elevate misure di sicurezza per impedire le intercettazioni. Aggiunge inoltre che stanno lavorando a soluzioni alternative da offrire ai clienti nel 2014 se i test risulteranno essere positivi. Questo nuovo sistema si basa su uno speciale software che verrà sviluppato dagli ingegneri della Vestel e permetterà al telefono di cifrare le conversazioni e i messaggi, impedendo a terzi l’accesso ai dati.
Dopo la presentazione nel settembre 2013 dello smartphone di loro produzione, il CEO dell’azienda riferisce che la ricerca sta continuando. Vestel sta infatti lavorando instancabilmente per iniziare la produzione in serie di smartphone, con la speranza di venderli sia sul mercato interno che internazionale e l’ambizione di diventare uno degli attori globali nel settore.
Le numerose registrazioni trapelate su Youtube hanno aperto un ampio dibattito riguardo le intercettazioni di alti funzionari del Governo, compresi il Primo Ministro Erdoğan e numeosi aiutanti e uomini d’affari vicini al partito di maggioranza AKP, legati ad accuse di corruzione. La Direzione alle telecomunicazioni in Turchia (TIB) con un report ha reso noto che più di mezzo milione di persone sono state intercettate negli ultimi due anni, per un totale di 257.545 nel 2012 e 252.062 nel 2013.

(ICE ISTANBUL)

Dubai could attract at least two additional cruise companies within the next five years. Dubai’s Department of Tourism and Commerce Marketing (DTCM) is in talks with a number of cruise companies, such as US-based Carnival Corporation and PLC. There will be four companies such as Costa and Aida operating in Dubai next season (December-March), and five in the following season.
Dubai Cruise Terminal - the Middle East’s largest cruise tourism facility - has emerged as the destination of choice for many companies that are using the emirate as a hub in the Middle East. Last year, the emirate welcomed around 400,000 cruise passengers, which is expected to grow by up to 6% this year. According to the DTCM, Dubai expects to attract a million cruise tourists by 2020.

Il colosso statale del cemento Ahliya Cement ha indetto l’assemblea ordinaria dei soci per il 9 aprile, durante la quale saranno discusse le strategie per il futuro e i piani per individuare un investitore straniero interessato a sviluppare l’impianto per la lavorazione del gesso. La notizia è stata data attraverso un comunicato diffuso dalla borsa libica, dove la società è quotata. Oltre al punto principale relativo all’investimento per lo sfruttamento del gesso, l’assemblea ha in agenda l’approvazione dei lavori di ampliamento degli impianti di Khoms e Labdah, e dei lavori di manutenzione dell’impianto di Murqub. A gennaio la Ahliya aveva reso noti i conti del 2013, che hanno fatto segnare un aumento dei ricavi del 50%, fino a 187 milioni di dinari (quasi 150 milioni US$), con un utile pari a 46 milioni (36,6 milioni US$). (ICE TRIPOLI)

Hoteles City espande la presenza in America Latina. Il top management del gruppo alberghiero messicano, specializzato nel segmento utenza d'affari a prezzi competitivi, punta ad aprire 16 strutture nel 2014. I nuovi alberghi City saranno aperti in Perú e Cile e consentirano agli aberghi City di raggiungere una capacita di 11.400 camere. I programmi d'espansione della catena messicana sono supportati dal Banco de Desarrollo Mexicano, dal Banco Interamericano de Desarrollo (BID), da un fondo del Banco Santander e dall'IFC di Washington. City controlla una rete di 82 alberghi in Messico e due strutture in Costa Rica e Colombia.

La recente riforma energetica messicana genera importanti investimenti nelle rinnovabili. Cemex ha annuniciato il prossimo avvio dei lavori per la costruzione di due grandi parchi eolici. Il gruppo messicano, leader mondiale nella produzione di cemento, destinerá 600 milioni di dollari per la realizzazione dei progetti Ventika I e Ventika II. I due parchi, con una capacitá di generazione congiunta di 256 mega watts, saranno locallizzati nello stato del Nuovo leon, nella parte settentrionale del paese. I due progetti sono finanzati da un fondo di investimenti specializzato.

In seguito al ridimensionamento del ruolo dell'industria manifatturiera registratosi in Europa negli ultimi anni, è stata pubblicata nei giorni scorsi la relazione della Task Force della Commissione europea sulle tecnologie di produzione avanzate per una produzione pulita. La relazione illustra le recenti misure adottate per favorire l'applicazione di tecnologie di produzione avanzata da parte dell’industria europea al fine di potenziarne la competitività.
In tale ambito, particolare importanza riveste il nuovo Programma Quadro per la Ricerca e l'Innovazione Horizon 2020 il quale prevede opportunità di finanziamento per la ricerca e l'innovazione nel settore delle produzioni che utilizzano tecnologie avanzate. A tale scopo sono stati creati dei Partenariati pubblico-privato, come nel caso, ad esempio, delle Fabbriche del Futuro e SPIRE - Processi Industriali Sostenibili attraverso l'uso efficiente delle Risorse, e del settore della robotica e della fotonica.

Airblock inaugura un impianto di calcestruzzo cellulare per la produzione di mattoni.
L'impresa Airblock ha inaugurato un impianto di calcestruzzo cellulare nel parco industriale di Resistencia, nella provincia del Chaco, al nordest della repubblica Argentina, nella quale produrrá mattoni e pannelli per l´edilizia. La fabbrica opera con tecnologia cinese, ha richiesto un investimento di 60 milioni di pesos argentini ed avrá una capacitá di produzione di 150.000 m3 annui, son l´obbiettivo di soddisfare la domanda interna ed esportare verso i mercati del Paraguay, Brasile ed Uruguay.

(ICE BUENOS AIRES)

La costruzione ha iniziato l'anno con un recupero del 3,2% a gennaio, secondo un'analisi elaborata dall'agenzia di consulenza Economía & Regiones. Lo studio precisa che nel mese di gennaio la maggior crescita si e' verificata nel consumo di mattoni, che ha osservato un incremento del 19,1% rispetto al mese precedente. Ancora deboli invece le vendite di pavimenti e rivestimenti ceramici, che hanno subito una contrazione del 43,3%.

Il 30 marzo, i voli internazionali che partono dall’Aeroporto di Haneda saranno notevolmente aumentati per soddisfare le esigenze dei passeggeri. Partiranno, infatti, 90 voli al giorno (pari a 40% dei voli internazionali dell'aeroporto di NARITA).
Il grande cambiamento si riferisce all'aumento dei voli verso l’Europa e l’Asia Sud-orientale che fino a ora partivano solo di prima mattina o a sera tardi; adesso partiranno durante tutto il giorno.
Inoltre, anche la JR (Japan Railway) ha intenzione di costruire una nuova linea collegata direttamente dalla stazione di Tokyo.

Il Governatore della Metropoli di Tokyo, Yoichi Masuzoe, ha sottolineato l’importanza dell’aumento delle linee di metropolitana per arrivare all’aeroporto di Haneda.
La nuova linea che colleghera' l’aeroporto di Haneda potrebbe collegare le stazioni che si trovano intorno all'aeroporto.
Il coso previsto e' di circa 1,1 miliardi di dollari.

L’azienda produttrice di mobili da bagno, Savini Due, presente nella località di Sebes, provincia di Alba, controllata da Piers Savini, ha completato un investimento del valore di 3 milioni di euro per la ritecnologizzazione della fabbrica, la costruzione di una nuova sede amministrativa e di un capannone di produzione di circa 5.000 mq.
A seguito di questo investimento, l'azienda ha raddoppiato la propria capacità produttiva da circa 13.000 a 26.000 pezzi di mobili al mese.
L’azienda ha concluso l’esercizio finanziario 2013 con un utile di oltre 14 mil. Di euro e stima per l’anno in corso una crescita di circa 5-10%.
Il mercato dei mobili e’ rimasto fermo nel 2013. La Savini e’ cresciuta grazie e’ alla realizzazione di nuovi prodotti e all’ingresso nei mercati della Germania e dell’Ucraina, considerando anche il fatto che il 60% della produzione e’ destinata all’export.I principali clienti dell’azienda sono le reti bricolage Ambient, Dedeman, Baumax, Obi, Praktiker e Romastal.
Nel futuro Savini Due intende aumentare il suo personale di 290 dipendenti. Resta ancora difficile tuttavia reperire personale specializzato in una zona come Sebes con un tasso di disoccupazione del 3%. Molti investitori stranieri come il gruppo austriaco dell’industria del legno, Kronospan e Holzindustrie o il gruppo tedesco Daimler hanno scelto la citta’ di Sebes per i loro investimenti, contribuendo considerevolmente alla creazione di nuovi posti di lavoro.

Secondo le ultime cifre pubblicate dalla FFB, la Federazione francese dell’edilizia, relative a fine gennaio, l’attività del settore dell’edilizia per 2014 si annuncia stabile con un andamento previsto pari al –0,4%. La situazione di stagnazione vede, da un lato, una stabilizzazione del numero di aperture di nuovi cantieri ad un ritmo annuo di circa 340.000 unità, e dall’altro, una forte regressione del numero di permessi di costruzione (-18%).

La nuova fabbrica del gruppo Mapei si stende su una superficie di 12.000 m² nel parco industriale della Plaine de l’Ain a Saint Vulbas nei pressi di Lione. Il gruppo Mapei, che opera nel settore dei prodotti chimici per l’edilizia, ha già una sede principale in Francia vicino a Tolosa e un’altro stabilimento di produzione a Mongru Saint Hilaire. Globalmente sono 200.000 tonnellate di prodotti che vengono realizzati da Mapei ogni anno in Francia.

Inaugura ufficialmente il prossimo 28 febbraio alla presenza di Piero Lissoni con una suggestiva sfilata di moda che prenderà vita nell’area dedicata agli armadi, Porro HK, primo showroom monomarca Porro in Asia.
Collocato nella prestigiosa area residenziale della Happy Valley di Hong Kong, Porro HK rappresenta l’avamposto Porro in Asia grazie ad panoramica completa sulla straordinaria collezione del brand e nasce dalla collaborazione con un partner locale che ha interamente scommesso sul marchio italiano, conosciuto in tutto il mondo per l’altissima qualità dei propri sistemi e delle proprie collezioni per la casa.
I 3 sistemi aziendali e i prodotti più celebri in collezione si susseguono in un’area espositiva di 700 mq distribuita su due livelli comunicando l’idea di una grande abitazione contemporanea dal look sofisticato, composta da 4 ambienti living, 3 ambienti dining, 2 stanze da letto e il guardaroba, nuovo cuore della casa.
Filo conduttore tra le diverse stanze il grigio di pareti e pavimenti, pregiate essenze lignee che spaziano dalle tinte chiare del frassino olivato all’espressività scura dell’eucalipto, pennellate di giallo che si fanno strada tra arredi prevalentemente in bianco, nero, avorio, tortora e studiati inserti di verde che distillano la natura in uno dei contesti più densamente abitati del mondo.
Con la presenza di tutti i più importanti prodotti a catalogo e le ultime declinazioni dei sistemi aziendali, Porro HK rappresenta la più rappresentativa vetrina di Porro in Asia, non un semplice negozio ma un punto di incontro per architetti e clienti dove respirare intatta l’estetica geometrica e concettuale del brand italiano, a quasi 10.000 km di distanza dalla sua sede creativa.
Porro HK -
g/f, the ellipsis,
5-7 blue pool road, happy valley,
Hong Kong;
tel. 852 2577 5716 - fax. 852 2877 6592 -
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

L'imbarcazione Elan Power 30 prodotta dal cantiere navale croato ''Elan motorni brodovi'', e' stata riconosciuta come la migliore dell'anno 2013 da parte di sette riviste europee specializzate nel settore nautico. L'azienda Elan motorni brodovi e' un piccolo cantiere navale croato con 30 dipendenti operanti nel settore nautico: nel 2013 ha registrato un fatturato di 5,2 milioni di kune (ca. 0,68 milioni di euro) con la vendita della sola Elan Power 30 e sta sviluppando un nuovo modello di imbarcazione che sara' presentato entro 2 anni.

(ICE ZAGABRIA)

Il Ministro marocchino con delega all'energia, miniere, acqua ed ambiente, Madame Charafat Afilal, ha recentemente presentato il Piano nazionale dell'Acqua, che il Governo intende attuare nei prossimi anni. Il Marocco ha subito ben 20 periodi di siccità negli ultimi 35 anni, con precipitazioni del 40 % in meno rispetto alla media, che hanno causato ingenti danni all'agricoltura e disagi alla popolazione. Il Ministro Afilal ha fatto presente che l'efficienza delle reti idriche nel Paese è insoddisfacente: 70 % per l'acqua potabile e 60 % per l'irrigazione, determinando l' elevata dispersione di una risorsa preziosa per il Marocco. Esiste anche il problema dell'inquinamento: ogni anno ben 640 milioni di metri cubi di acque contaminate sono riversate nell'ambiente e solo il 25 % di esse sono trattate con sistemi di depurazione. Per fronteggiare il crescente fabbisogno idrico del Marocco (attualmente 13,7 miliardi di metri cubi d'acqua all'anno, che si stima reggiungera' quota 16,7 miliardi nel 2030), il Governo di Rabat ha elaborato un Piano Nazionale dell'Acqua che si propone una gestione piu' efficiente ed una distribuzione piu' estesa di tale risorsa. Nello specifico, è prevista l'introduzione dell'irrigazione goccia a goccia in 50 mila ettari di terreni agricoli ed il risparmio di 120 milioni di metri cubi d'acqua potabile, attraverso l'adeguamento degli acquedotti e l'introduzione di nuove tecnologie di gestione e distribuzione. E' prevista la costruzione di ben 59 nuove dighe, di cui 28 di grande portata, che consentiranno la disponibilità di ulteriori 2,5 miliardi di metri cubi d'acqua all'anno. Per la costruzione di tale sistema di dighe è previsto uno stanziamento di 13,2 miliardi di dirham, pari a circa 1,2 miliardi di euro. Il piano prevede inoltre un acquedotto nord - sud, della portata di 800 milioni di metri cubi d'acqua all'anno, il cui costo stimato è di 2,5 miliardi di dirham, pari a 221 milioni di euro. L'ambizioso piano marocchino di gestione delle risorse idriche si completa, secondo le dichiarazioni del Ministro Afilal, con dei nuovi impianti di dissalazione con una capacità di 400 milioni di metri cubi all'anno e con il riciclo delle acque usate nella misura di 300 milioni di metri cubi annui.

(ICE CASABLANCA)

Il gruppo CDG Capital, su incarico dell'Office National des Chemins de Fer (ONCF, le ferrovie dello Stato in Marocco) ha recentemente bandito le gare per la costruzione, sviluppo e gestione di un centro multifunzionale, da costruirsi nelle immediate vicinanze della stazione ferroviaria e del porto di Casablanca. Il centro multi funzionale consisterà in un edificio di 25 piani, con una superficie complessiva di 27.400 metri quadri, che accoglierà un albergo a 3 stelle, un suite-hotel ed un centro commerciale (dotato di negozi, ristoranti, sportelli bancari, punti vendita di servizi telefonici, ecc.). Il progetto ha un valore stimato di 364 milioni di dirham, pari a 32 milioni di euro. La ONCF stima che, completate le opere previste, la stazione ferroviaria di Casa Port accoglierà 25 milioni di passeggeri all'anno, con picchi di afflusso di 5.000 passeggeri all'ora.

E' stata inaugurata oggi a Lubiana alla presenza del Primo Ministro della Slovenia Alenka Bratusek, la 53^ edizione della fiera DOM (Casa), dedicata ai settori edilizia, infissi, impiantistica e arredamento d'interni. Su una superficie espositiva di 24.000 metri quadrati sono presenti 585 espositori provenienti da 33 paesi. La presenza italiana conta su 47 aziende prevalentemente rappresentate da distributori locali.
Il programma della fiera, che resterà aperta fino al 16 marzo 2014, sarà arricchito da una serie di seminari tematici curati dall'Istituto per l'edilizia sloveno ZRMK, incentrati su temi come l'energia negli edifici, risanamento delle costruzioni in seguito a cataclismi quali alluvioni, frane, maltempo, edilizia sostenibile.

Secondo gli artisti della ceramica del più grande centro di ceramica nazionale stabilizzatosi dal 1804 nell’area di Yingge (New Taipei City) il Cross-strait service trade pact avrà effetti potenziali sulla loro esistenza. In accordo con i dati del Economic Development Department di New Taipei City, ci sono oltre 300 centri di ceramica nel distretto che generano almeno 3,3 billion NTD (110 million USD) oltre alle vendite dirette presso Yingge Old Strett per 1,3 billion NTD all’anno.
Il direttore generale, Mr. Hsu Shu-chen di Yinnge Ceramic Art Promotion Association riferisce che l’industria del settore spazia dal settore della ceramica per uso quotidiano all’arte decorativa e materiale architettonico. L’apertura al mercato della Cina, con la famosa capitale della ceramica di Jingdezhen, secondo il direttore generale, i prodotti ceramici di Yingge rischieranno di uscire dal mercato.
Secondo il ricercatore associato di Academia Sinica occorrerebbe da parte del governo un’appropriata valutazione del valore di questo comparto. Se la revisione legislativa del trattato avverrà senza una chiara visione della struttura dell’industria nazionale, si rischia di ottenere l’opposto di ciò che si desidera, cioè aiutare lo sviluppo dell’industria locale.

(ICE TAIPEI)

Le imprese italiane Emmedue, Chateau d'Ax e Brandoni Solare hanno annunciato al capo Gabineto, Jorge Capitanich, i loro piani di investimento nella provincia di Chaco, nordest argentino.
Emmedue prevvede destinare circa 5,5 milioni di USD all'ampliamento del loro impianto di infissi nel parco industriale della localitá di Barranqueras, operazione che creerá 55 nuovi posti di lavoro. L'azienda fabbricherá infissi e tetti con un sistema di panellature, mentre considera anche la produzione di panelli solari incorporati sui tetti di ogni casa, al fine di rendere le abitazioni autosufficienti dal puntio di vista energetico.
Chateau d'Ax, in tanto, comincierá a fabbricare mobili nella suddetta provincia, con la creazione di 50 posti lavoro.
Gli investimenti sono anche frutto di una missione in Italia che lo stesso Capitanich aveva realizzato nella veste di Governatore della Provincia del Chaco nel corso del 2013.

Dal 18 marzo al 21 marzo 2014 l’organizzatore fieristico “Mokka Expo Group” e “Mayer J. Group” organizzera’ a Mosca presso il Centro fieristico Crocus-Expo ben quattro fiere specializzate del settore Sistema casa “Household Expo”, “Oudoor Dacha”, “Stylish Home. Objects & Tableware” e “Luxury & High Interior Trade Show”.
La fiera “Household Expo” e’ dedicata ai settori degli articoli casalinghi, vasellame, articoli per la casa ed interior design, elettrodomestici ed accessori. I principali visitatori sono distributori russi e di Paesi della CSI, rappresentanti di negozi “household” e proprietari e gestori di ristoranti e di alberghi.
La fiera “Oudoor Dacha” e’ dedicata ai settori dellgli arredi da esterno quali mobili da giardino, ombrelloni, griglie, gazebi e tende, prodotti per il paesaggio, illuminazione da giardino, piccoli elettrodomestici e articoli per la casa.
La fiera “Stylish Home. Objects & Tableware” e’ specializzata nel segmento “premium”, che rappresenta una vasta gamma di articoli per la tavola, decorazione d'interni e di tavola, regali, illuminazione, tessuti e accessori
La fieraLuxury & High Interior Trade Show” e’ dedicata agli oggetti di alto livello e di lusso. I settori mercologici coinvolti sono i mobili, articoli per la tavola, la moda, settore ristorazione e alberghiero con l’obiettivo di diffondere un’idea di lusso e creatività destinata non solo ai consumatori più ricchi.
La conteporaneità degli eventi rappresenta per i visitatori un'occasione unica per conoscere le ultime tendenze del design nell’ambito dell’arredo e decorazione di interni nei diversi segmenti medio/alto/lusso.

Dal 29 marzo al 06 aprile 2014 si svolgera’ presso la Casa Centrale dei Pittori (TsDKh) di Mosca il Rossiyskiy Antikvarniy Salon, principale fiera del settore dell'antiquariato. L’evento, giunto alla 36^ edizione, ospita le migliori gallerie d'arte e vede la presenza di numerosi collezionisti privati con pezzi unici delle loro collezioni.
Durante la fiera - divisa per esposizioni tematiche dedicate alle tendenze nel mondo dell'antiquariato - vengono organizzati inoltre seminari e presentazioni.
Il Salone e' visitato mediamente da oltre 20.000 visitatori.

(ICE MOSCA)

La società “Orange-Development” che fa parte del “Plaza Lotus Group” sta iniziando i lavori di ricostruzione dell’ex-edificio “Dicastero delle Scuderie Imperiali” in piazza Konyushennaya n.1. L’appaltatore generale per la ricostruzione e` la società “Sodis-Stroy”. Il costo del progetto e` stato stimato in 5 miliardi di rubli (circa 104 milioni di euro). Il progetto prevede la ricostruzione di un complesso di edifici storici.
Il complesso chiamato appart-hotel “Kanyushennaya One Square” in costruzione, progettato dallo studio di architetti americano Gensler, occuperà il quartiere dell’area di 2 ettari tra piazza Kanyushennaya, lungofiume Moyka e lungocanale Griboedova. Nell’edificio a tre piani, su un’area totale di 41 mila mq, saranno costruiti 70 appartamenti dai 68 agli 800 mq e un parcheggio sotterraneo da 140 posti con un autolavaggio.
Il complesso includerà anche un giardino interno con le fontane, un salone benessere, un fitness club, una piscina di 25m, un club per bambini, spazi dedicati al tempo libero e allo svago.
Nel 2010 i monumenti di importanza federale “Le Caserme del Reggimento Pavlovskiy” al Campo di Marte n.1 e “Il Dicastero delle Scuderie” in piazza Konyushennaya, n.1 sono stati concessi alla “Lotus hotels” S.r.l. che fa parte del “Plaza Lotus Group” – progetto congiunto della società di development Plaza Group e del gruppo russo di development Lotus Group, controllato dagli azionisti della holding “Ilim-palp” fratelli Boris e Mikhail Zingarevitch. La società ha previsto di ricostruirli per la successiva sistemazione degli alberghi.
Tutti e due gli immobili sono stati concessi dall’amministrazione della città senza una gara preliminare – fatto che ha provocato una serie di reclami da parte del Servizio Federale Antimonopolio.
Tuttavia il Tribunale Arbitrale Federale del Nord-Ovest ha riconosciuto legittima tale concessione facendo riferimento all’articolo 5 della Legge che tratta la concessione di edifici per l’edilizia e la ricostruzione.
Dopo aver ricevuto l’immobile storico in concessione dall’amministrazione della città nel 2010 e l’approvazione del progetto di ricostruzione in dicembre 2013, il gruppo di investitori ha assegnato alla ditta costruttrice Sodis-Stroy l’appalto per la realizzazione del progetto. A dirigere la nuova struttura residenziale-alberghiera sarà invece l’operatore internazionale Mandarin Oriental Hotel Group.
L`industria dell`arredamento ha annunciato un calo delle vendite nel 2013 del 3,5%, che ha colpito in modo particolare i produttori di materassi e di mobili d`arredamento in generale. Meno grave si è rilevata, in generale, la situazione per i produttori di cucine.
La causa principale della diminuzione degli acquisti é stata individuata nel crescente interesse dei consumatori tedeschi per i prodotti appartenenti al mercato della telefonia mobile, dell`elettronica, dei viaggi e del tempo libero.
Inoltre, le politiche dell`Unione Europea in materia di mercato unico e i correlati programmi di promozione aziendali finanziati dal fondo europeo per lo sviluppo regionale forniscono un supporto notevole alle industrie di mobili polacche, che costituiscono cosí il principale concorrente delle ditte tedesche sul mercato tedesco.
In tale contesto, uno degli obiettivi dell`industria tedesca del mobile per il 2014 è quello di aumentare la promozione e la commercializzazione dei mobili di produzione tedesca facendo leva sui punti di forza del “Made in Germany”: sostenibilitá, lunga durata, design e qualitá.

mipim_logo

Il prossimo 11 marzo prenderà il via il MIPIM 2014, Salone internazionale dell'immobiliare di Cannes. Anche quest'anno infatti si rinnova la partnership tra l'Agenzia ICE e l'ANCE-Associazione nazionale costruttori edili, con l'obiettivo di accompagnare le migliori imprese di costruzioni italiane nella più grande fiera internazionale dell'immobiliare.

Lo stand Agenzia ICE-ANCE farà da cornice alla presentazione di una selezione di progetti di sviluppo edilizio, alcuni inediti, da parte delle aziende aderenti all'ANCE, rivolti ad un pubblico altamente specializzato di operatori del settore immobiliare internazionale - uffici, residenziale, retail, healthcare, sport, logistica e industriale.

In programma seminari, workshop, pitching sessions nel corso dei quali verranno analizzati i trend degli investimenti immobiliari internazionali, le opportunità offerte dalla valorizzazione del patrimonio immobiliare pubblico del nostro Paese, ma anche le potenzialità del settore immobiliare ospedaliero e del settore Hotel & Turismo.

Il Seminario "Italian real estate: new supply, new demand" in programma il prossimo 13 marzo sarà l'occasione per fare il punto sul settore del real estate in Italia, anche alla luce dei recenti cambiamenti nell'andamento dei flussi degli investimenti internazionali e del ruolo sempre più importante giocato dai fondi sovrani del medio oriente, tra le fonti di capitali internazionali. Verranno inoltre illustrate le opportunità offerte dalla valorizzazione e messa a reddito dei beni immobiliari pubblici italiani.

A seguire, il Seminario "Global healthcare real estate: the boom market of the next decades" sponsorizzato dall'Agenzia ICE e dall'ANCE, si concentrerà sulle potenzialità del settore immobiliare ospedaliero, sia in Europa che nei cosiddetti BRICs e, per finire, nel corso di una pitching session dedicata al settore alberghiero, verrà illustrato un programma di riqualificazione e sviluppo di oltre 500.000 stanze. Il Salone chiuderà i battenti il prossimo 14 marzo.

Per informazioni visita il sito istituzionale dell'ICE-Agenzia.

Continua il trend positivo del settore turistico a Dubai: in base ai dati resi noti ieri dal DTCM (Dubai’s Department of Tourism and Commerce Market), gli hotel della città hanno accolto nel 2013 oltre 11 milioni di turisti - il 10% in più rispetto al 2012 - e anche il tasso di occupazione delle camere è cresciuto, arrivando a toccare l’80%.
A fronte di una domanda crescente, continua ad essere incrementata anche l’offerta. I progetti pianificati o già in via di realizzazione sono moltissimi: secondo il DTCM nei prossimi due anni verranno aperti a Dubai 141 nuovi alberghi. In questo modo la città potrà contare su 751 hotel, per un totale di circa 114 mila stanze.
Il settore alberghiero continuerà a svilupparsi anche negli anni a seguire: il DTCM stima che entro il 2020 Dubai dovrà avere un totale compreso fra le 140 e le 160mila stanze d’albergo per essere in grado di accogliere i 17 milioni di turisti attesi per l’Expo.
Confermata la notizia che il grande costruttore Tishman Speyer di New York ha in progetto la costruzione di cinque strutture da adibire ad uffici a Playa Vista, localizzata a sud di Marina Del Rey (contea di Los Angeles). Il progetto, il cui costo è stato stimato pari a 80 milioni di dollari, è destinato a soddisfare le esigenze dell’industria dello spettacolo e dei media.
Cattive notizie per l’edilizia : la costruzione di nuovi edifici in Francia si è contratta del 9,2% tra novembre 2013 e gennaio 2014 per stabilirsi a 85.062 unità e l’avvenire si annuncia ancora più buio, con un calo dei permessi di costruzione accordati pari al 18% nello stesso periodo. L’obiettivo del Governo francese di costruire 500.000 nuovi alloggi l’anno sembra quindi di difficile realizzazione, poiché nel 2013 sono stati costruiti solamente 331.303 alloggi (-2,4% rispetto al 2012).
La Francia come Paese di origine dei marchi e/o dei prodotti ha piuttosto una buona reputazione internazionale, secondo i risultati dello studio recentemente presentato da FutureBrand sul “Made in”. Al primo posto della classifica gli USA, seguiti dalla Francia, dalla Germania, il Giappone e in quinta posizione l’Italia. La Francia è in testa per l’alimentare (Italia seconda), seconda per i cosmetici e il lusso (Italia terza), terza per la moda (Italia seconda dietro agli USA). La Germania è in testa per l’automotive e il Giappone per i prodotti elettronici. La reputazione dei differenti Paesi è stata valutata sulla base della loro storia, dell’autenticità, del know how, degli standard di qualità, oltre che delle condizioni di lavoro e il rispetto dell’ambiente.

(ICE PARIGI)

Dal primo gennaio 2014 le imprese edili in Francia sono sottoposte alla procedura dell’autoliquidazione della TVA (Taxe sur la Valeur Ajoutée, equivalente all’IVA italiana). Ormai è il datore d’ordine (appaltante) che in caso di subfornitura di lavori immobiliari è debitore della tassa, mentre in precedenza era il sub-fornitore che fatturava e incassava la TVA pagata dal datore d’ordine. Concretamente il sub-fornitore non è più autorizzato a fatturare la TVA al suo datore d’ordine ed è quest’ultimo che nella sua dichiarazione della TVA menzionerà la TVA relativa ai lavori che ha fatto realizzare. La misura non si applica ai contratti anteriori a gennaio 2014. L’auto liquidazione si applicava già nel caso in cui il fornitore o il prestatario non erano stabiliti in Francia (ad esempio nel caso di un’impresa francese che subppaltava una parte dei lavori immobiliari ad un’impresa italiana, l’impresa francese autoliquida la TVA sul prezzo dei lavori pagati al subfornitore italiano).

Il 2013 ha segnato un forte rallentamento nella produzione di mobili in Russia. Secondo gli esperti del settore le importazioni di mobili in Russia stanno crescendo più rapidamente che il volume della produzione locale.
La riduzione dei dazi doganali sulle importazioni di mobili nel 2014 per la graduale implementazione degli accordi WTO e l'entrata in vigore del nuovo regolamento a luglio rappresenterà un'ulteriore criticità per i produttori russi.
Secondo i dati dell’azienda analitica “Express –Obzor” nel 2013 i volumi della produzione locale suono diminuiti dell'11% rispetto al 2012, con un totale pari a 97,9 miliardi di rubli. Dinamica particolarmente negativa per i mobili da cucina ( -17 % ).
La Russia e’ il mercato piu’ interessante per i produttori tedeschi del settore del mobile. Come e’ stato comunicato dal portale dell’industria legno “Forestec” si nota una crescita annua delle esportazioni di questi prodotti sul mercato russo del 20%. I produttori tedeschi di mobili stanno mostrando maggiore interesse per il mercato russo in quanto è considerato come il più grande in Europa e la sua importanza su scala globale è in crescita. La Germania è il quarto paese al mondo per la produzione di mobili e per il 2012 il valore totale delle esportazioni di mobili è stata di 9,2 miliardi di euro.
Il Governo Metropolitano di Tokyo ha presentato il progetto di una nuova struttura turistica ( “SENKYAKU BANRAI SHISETSU”), che sara' aperta nel nuovo mercato del pesce di TOYOSU (ex Tsukiji), che sara' costituita da 4 edifici con 140 negozi, ristoranti e SPA con terme, per un totale di 1,7 ettari di superficie.
Tra le aziende presenti, ci saranno il ristorante di Sushi “Sushizammai” e l'azienda di costruzione di case mono familiari Daiwa House, che hanno affittato i terreni direttamente dal Governo metropolitano di Tokyo per 30 anni. Queste due aziende prevedono 4.200.000 di visitatori all'anno, incluso i turisti stranieri. Il tutto sara' completato a marzo 2016.
Trattandosi di un'area molto vicina a quelle che saranno utilizzate per le Olimpiadi del 2020, fungera' da polo di attrazione per rendere piu' interessante la zona.
La societá Obrascon-Huarte-Lain (OHL) ha acquisito un importante commessa in Messico. Il colosso iberico delle costruzioni ha raggiunto un accordo con lo stato di Puebla per la realizzazione di un importante arteria autostradale. Il contratto é il frutto di un lungo processo negoziale che ha visto impegnato OHL con il Governo di Puebla che aveva precedentemente cancellato un contratto assegnato al gruppo spagnolo. Nel mese di novembre scorso, un giudice messicano aveve adato ragione ad OHL ed impegnato lo stato di pUebla ad un risarcimento. Adesso il nuovo contratto prevede la costruzione del secondo livello autostradale di 35 km, dal municipio di Amozoc fino al municipio di San Miguel Xoxtla, dell'arteria che collega l'area metropolitana di Puebla con la capitale del Messico.

(ICE CITTÀ DEL MESSICO)

Il titolare del Ministerio del Poder Popular para el Turismo, Andrés Izarra, ha annunciato
l'inizio dei lavori di ripristino delle strutture alberghiere degli antichi Hotel Sheraton e Meliá Caribe, entrambi localizzati nella Parrocchia Caraballeda, nello Stato Vargas, che verranno inaugurati rispettivamente come Guaicamacuto e Gran Caribe.
I lavori, che si prevede saranno culminati in un lasso di tempo di circa 20 mesi, richiederanno l'impiego di fondi per un importo complessivo di 200 milioni di US $, che verranno erogati dalla Fundación Propatria 2000, del Dispaccio della Presidenza della Repubblica. Nello specifico, relativamente all'hotel Guaicamacuto, antico hotel Sheraton costruito nel 1955, che opererà come un hotel 4 stelle, su un'area complessiva di 32.800 m2, è prevista la ristrutturazione delle 2 torri che disporranno di 380 camere, tra individuali, doppie e suite, il recupero di 3 ristoranti con una capacità per 365 commensali, aree per bar e discoteca, sauna, 2 piscine, parcheggio di 2 o 3 piani.
L'hotel Gran Caribe, antico Meliá Caribe costruito nel 1975, su un'area complessiva di 19.20
m2, opererá come un hotel cinque stelle, con una capacità di 200 suite, con aree per il bar, 2 piscine, sauna e palestra. Entrambe le strutture alberghiere avranno accesso al Centro congressi, che avrà una sala principale in grado di ospitare oltre mille persone e altre sale secondarie con capienza sino a 600 persone.
VAI AL TOP